PuntoGiovane

Commenti ai Vangeli : Luca

Giovanni


Marco


Lc 18. 9-14

sabato, marzo 17th, 2012

clicca qui per ascoltare il vangelo o leggere altri commenti

In giornata verrà inserito il commento al Vangelo.

Lc 18. 9-14

sabato, aprile 2nd, 2011

clicca qui per ascoltare il vangelo o leggere altri commenti

In giornata verrà inserito il commento al Vangelo.

Lc 18. 15-20

domenica, settembre 4th, 2011

clicca qui per ascoltare il vangelo o leggere altri commenti

Lc 18. 35-43

martedì, novembre 16th, 2010
clicca qui per ascoltare il vangelo o leggere altri commenti

clicca qui per ascoltare il vangelo o leggere altri commenti

Gesù passa accanto al cieco, e lui urla con tutte le sue forze “Gesù abbi pietà di me”. chissa cosa avrà pensato Gesù, che aspettava solo quelle parole dal cieco per potergli fare la domanda che ogniuno di noi verrebbe ricevere “Che cosa vuoi che io faccia per te?”
Per poter chiamare Gesù bisogna credere con tutto il cuore che abbiamo bisogno della sua pietà per essere felici e poi URLARE oppure bisbigliare tanto Gesù passa e ripassa e ripassa fino a che non lo chiamiamo, e non importa chi sono io, cosa ho fatto, cosa non ho fatto, importa solo chi lo chiama.
E Lui ci risponderà “Che cosa vuoi che io faccia per te?”e noi? sapremo chiedergli la cosa giusta???

Paolo Gerry



Lc 18. 35-43

lunedì, novembre 14th, 2011

clicca qui per ascoltare il vangelo o leggere altri commenti

E’ cieco l’uomo di Gerico eppure la sua fragilita’ non l’ha prostrato a tal punto da escludere il mondo attorno a se. La sua curiosita’ lo mantiene vigile, continua a mendicare attenzione, amore, come se fosse in attesa dell’evento capace di convertire la sua tristezza in gioia. Sente la gente che passa, chiede, si informa e saputo che li da qualche parte, vicino o lontano non lo sa perche’ non vede, sta passando Gesu’. Come fare x non lasciarsi scappare la possibilita’ di incontrarlo: gridare a squarciagola, con tutto il fiato, non ascoltare chi gli ordina di tacere. In quel grido c’e’ tutta la sua fede.  Tra tutta quella gente vuole che Gesu’ senta la sua di voce e Gesu’ la sente, lo guarisce e la guarigione lo rende testimone. Il mendicante di Gerico ha fatto la sua parte, nel percorso di salvezza che Dio aveva disegnato su di lui. Non si e’ tirato indietro…gli e’ bastato un grido di richiesta d’aiuto, tutto il resto, cioe’ praticamente Tutto, l’ha fatto Gesu’. Guardo la mia vita e chiedo al Signore di tenere viva la curiosita’ di incontrarlo anche quando saro’ prostrata dal peccato o dal dolore, gli chiedo di darmi voce per invocarlo e di ascoltarmi anche se forse al posto del grido dalla bocca uscira’ solo un debole sospiro.

Luca 18. 1-8

sabato, novembre 17th, 2012

Clicca per ascoltare il Vangelo di Gesù o leggere altri commenti

“In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola sulla necessità di pregare sempre, senza stancarsi: “C’era in una città un giudice, che non temeva Dio e non aveva riguardo per nessuno. In quella città c’era anche una vedova, che andava da lui e diceva: Fammi giustizia contro il mio avversario. Per un certo tempo egli non volle; ma poi disse tra sé. Anche se non temo Dio e non ho rispetto di nessuno, poiché questa vedova è così molesta le farò giustizia, perché non venga continuamente a importunarmi”. E il Signore soggiunse: “Avete udito ciò che dice il giudice disonesto. E Dio non farà giustizia ai suoi eletti che gridano giorno e notte verso di lui? Li farà a lungo aspettare? Vi dico che farà loro giustizia prontamente. Ma il Figlio dell’uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?”. Leggi il commento

Luca 18. 35-43

lunedì, novembre 15th, 2010

Clicca per ascoltare il Vangelo di Gesù o leggere altri commenti

Mentre Gesù si avvicinava a Gerico, un cieco era seduto a mendicare lungo la strada. Sentendo passare la gente, domandò che cosa accadesse. Gli risposero: “Passa Gesù il Nazareno!”.
Allora incominciò a gridare: “Gesù, figlio di Davide, abbi pietà di me!”. Quelli che camminavano avanti lo sgridavano, perché tacesse; ma lui continuava ancora più forte: “Figlio di Davide, abbi pietà di me!”.
Gesù allora si fermò e ordinò che glielo conducessero. Quando gli fu vicino, gli domandò: “Che vuoi che io faccia per te?”.
Egli rispose: “Signore, che io riabbia la vista”.
E Gesù gli disse: “Abbi di nuovo la vista! La tua fede ti ha salvato”.
Subito ci vide di nuovo e cominciò a seguirlo lodando Dio. E tutto il popolo, alla vista di ciò, diede lode a Dio.

leggi il commento

Leggi il commento