PuntoGiovane

Giovani

Il Vangelo della misericordia

mercoledì, luglio 31st, 2013

Il Vangelo del Papa che non vuole più giudicare
ENZO BIANCHI
DICEVANO i rabbini che Dio ha una capacità che noi umani non abbiamo: quella di dimenticare i peccati che commettiamo, dimenticarli perché cancellati e, dunque, considerati come non commessi. Noi possiamo perdonare, ma non dimenticare; Dio invece, quando perdona i peccati, li dimentica. Continua »

Grande serata di lancio del coro del Punto Giovane!

mercoledì, ottobre 3rd, 2012

Lunedì 1° Ottobre al Punto Giovane c’è stata una grande serata per il gruppo dei musicisti e cantanti del coro. Infatti si è inaugurato un bellissimo anno all’insegna delle novità…a partire dai tanti giovani musicisti e cantanti che si sono buttati in questa esperienza. Si è ripartiti inoltre con un calendario di impegni ben definito per tutto l’anno, che prevede, oltre alle prove divise per gruppi (una settimana solo strumentisti, una solo voci e l’ultima tutti insieme) anche la partecipazione al cenacolo di preghiera che si svolge ogni terzo martedì del mese al Punto, come momento di spiritualità e condivisione per il gruppo coro. Inoltre ci saranno delle novità che riguardano la messa del Giovedì e per finire….abbiamo inaugurato delle attrezzature musicali nuove (tra cui un basso elettrico) che abbiamo potuto acquistare grazie alle offerte che ci sono state donate dai tanti amici che si sono sposati quest’anno. I nostri impegni fissi quindi rimarranno l’animazione della messa del giovedì, la preparazione delle due messe rock e…chissà ,magari qualche progetto in più a livello di spettacolo da definire durante l’anno! Intanto siamo partiti moooolto carichi, grazie anche alle belle esperienze che molti di noi hanno potuto vivere durante l’estate come l’Evangelizzazione o il pellegrinaggio a Siena! Bene, per finire, ricordiamo che il coro è aperto a tutti (basta avere il requisito minimo di non essere delle campane;) e per avere maggiori info basta contattare uno dei responsabili (Dano o la Gennj o la Claudia R.) o chi ne fa parte…. Ciao!!!!!!!!!!!

…la festa al Punto è continuata!

sabato, ottobre 30th, 2010

Ieri sera, venerdì 29 ottobre, è stata inaugurata la sala “Chiara Luce” insieme a molti dei ragazzi che hanno partecipato al campeggio di settembre in Liguria.
Dopo una cena insieme, don Franco ha benedetto le due stanze dietro la casa, che da adesso in poi, prenotandole, potranno essere utilizzate dai ragazzi o dai gruppi per gli incontri.
Durante il momento di preghiera è stata scoperta una gigantografia  di Chiara Luce e accanto la scritta “ Se lo vuoi tu Gesù, lo voglio anch’io!” ha ricordato il momento in cui siamo arrivati al cimitero di Sassello e ciascuno ripeteva le stesse parole di Chiara recandosi sulla sua tomba.
Chiara Luce è stata proclamata beata a Roma il 25 settembre scorso e la Chiesa ne celebra la memoria il 29 ottobre.
Concludendo, anche per accogliere l’invito del nostro vescovo Francesco fatto al Punto Giovane… di rimanere sempre giovane…andiamo sempre avanti e domenica si parte con la prima convivenza dell’anno!
Buona convivenza ragazzi!

Un divertente film sul campo in Puglia

giovedì, ottobre 1st, 2009

Incontro genitori figli

mercoledì, marzo 25th, 2009

pgContinua il ciclo di 3 incontri sulle tematiche relative ai rapporti tra genitori e figli che il puntogiovane organizza con la collaborazione della psicologa Claudia Casadei specializzata in psicologia della famiglia.
Questo secondo incontro ha come tema “SUPER FIGLI?”
I distacchi come opportunità nel percorso dalla dipendenza all’autonomia.
é possibile seguire l’incontro anche in streaming (diretta), sul sito del PG diretta streaming

31 Gennaio: festa di san Giovanni Bosco

sabato, gennaio 31st, 2009

s0131La festa di san Giovanni Bosco è un soffio di aria pura e di slancio apostolico perché egli ispirava e comunicava la gioia.
Già da ragazzo aveva fondato una “società” con il motto “Guerra al peccato”: la gioia viene dalla vittoria sul peccato.
“Rallegratevi nel Signore sempre…”. Dio è grande, e noi siamo come bambini bisognosi di tutto davanti a un Padre onnipotente che si occupa amorevolmente di noi.
E la fiducia in lui che genera la gioia: fiducia e riconoscenza perché da Dio riceviamo tutto.
Come possono dei bambini essere tristi quando sono colmati di doni?
Fiducia e riconoscenza ci conducono alla conversione che Gesù chiede come condizione per entrare nel regno dei cieli: diventare come i bambini.
Mentre Paolo nella prima lettura invita gli educatori a farsi modello per i bambini tanto da poter dire: “Ciò che avete imparato, ricevuto, ascoltato e veduto in me è quello ché dovete fare”, la pagina del Vangelo ci esorta a imparare dai bambini a ricevere da loro.
Sono i due aspetti dell’educazione.
Un altro grande educatore Antonio Rosmini, diceva ai suoi confratelli: “Ricordatevi che ciò che ricevete dai bambini è molto di più di ciò che date” e questo è evangelico.
Accogliamo questa lezione di gioia e di fiduciosa semplicità perché possiamo trasmettere e ricevere reciprocamente i doni di Dio.