PuntoGiovane

Punto 5

PAGELMONE -pagella calcistica a cura di Mone Fagioli-

venerdì, gennaio 29th, 2016

13/01/2016

Dopo un digiuno da pagelle che inizia ad avere i suoi giorni ,quasi come quello di Iaquinta con il gol , si torna a regalare gloria e qualche offesa alla lingua italiana con il PAGELMONE!

In principio (la terra Dio creò) aggiorno la posizione dei nostri ragazzi che si trovano al sesto posto in classifica. Zona caldissima dove ci sono 57 squadre nel giro di mezzo punto del conad. Ogni partita è determinante per restare lì dove i sogni iniziano a prendere forma!

PUNTO GIOVANE Vs LA CIURMA DEI MINATORI = 3-5

Quando ti trovi davanti la capolista puoi decidere se rassegnarti ed entrare in campo giusto per avere una scusa buona per farti la doccia, oppure ti guardi intorno, capisci di essere affiancato da una squadra, la tua squadra e scendi in campo per dimostrare al mondo che quei pomeriggi passati a giocare a FIFA anziché studiare sono serviti a qualcosa! Cosi è stato! I ragazzi hanno dimostrato di non essere inferiori a nessuno, facendo vedere un buon calcio, un po’ di amarezza per quelle occasioni non sfruttate a pieno ma si sa,QUESTO E’ IL CALCIO ( frase che se la gioca con “è tutto intorno a te” come citazione del secolo). Al tiki taka dei minatori ha risposto il tiki tibia-perone del punto giovane frà il clima gelido dello stadio ,sicuramente sopportato meglio della divisa imbarazzante dell’arbitro che ci ricorda che da piccolo preferiva più vestire barbie di Catanzaro ( famosissime)   che giocare a calcetto! L’esperienza prima di tutto!

PS: ALL’INTERNO DELLE PAGELLE TROVERETE IN QUALCHE CASO UN BREVE RIASSUNTO DI QUELLO CHE E’ STATO QUESTO PERIODO PER I NOSTRI RAGAZZI.

MA VENIAMO A VOI…

 

BERTO MAZZOTTI  voto 7.5

Dopo la ventesima seduta dallo psicologo per la questione “portiere” il mister finalmente si ritrova con un nome e cognome sul quale ( PER IL MOMENTO) può fare affidamento sul fattore presenza! Così il caro berto si  e ci regala la seconda presenza insieme ad un briciolo di serenità dopo che per settimane sono state provate tutte arrivando persino a chiamare zoff che ha rifiutato malamente,semplicemente perché non si ricordava il padre nostro. Più ricercato di un capo dell’isis il mister vede bene di tenerselo stretto! Scontato dire che si fa il mazzo in ogni partita!

#escile

 

LUCA SIGNORINI voto 6,5

Buona prestazione per lo Riccardo Gagliolo di Misano Monte. Entra nel secondo tempo per regalare un po’ di fiato e gambe tese alla squadra. Famoso ormai per il suo tiro dai mille metri chiedendosi come mai l’arbitrio non dia valido il gol ogni volta che faccia meta. L’uomo più misterioso della squadra frà un padre nostro versione 2.0 e il ricordare al mondo come si chiami ogni volta che deve svettare di testa. Per questo le fan lo ringraziano , dato che possono aggiungerlo su facebook senza scannarsi le ore alla ricerca del suo nome. Il classico, “tutta testa” questo ragazzo.

“ Se fosse brasiliano lo chiamaremmo Ronalsigno”  cit.

 

MARCO MISSIROLI voto 7

Capitano vero della squadra! Quel giorno il dio del calcio perse malamente a poker contro madre natura , abbandonando così l’idea di regalare al nostro capitano una certa eleganza nei contrasti e nel portar palla; nonanstante questo, il caro ciccio se ne frega e regala al pubblico pagante e non, dribling e assist alla Giuliano Giannichedda!! Dopo 7 giorni di totale smarrimento dalla fine della partita sono stati finalmente trovati i suoi polmoni, venduti malamente come borse dell’acqua calda al mercato nero!

Messico e ossigeno

MASSIMO MONTANARI voto 6,5

 Buona prestazione anche per il ragazzo che ha nelle corde il pregio più incompreso del mondo, quello di arrivare in ritardo nonostante Doc gli avesse lasciato la sua macchina del tempo. Notizie extraurbane ci dicono che degli esperti nel settore stanno partorendo un fuso orario a suo nome. Il mister gli affida il compito di marcare a uomo l’uomo più temibile della squadra avversaria, detto ,fatto! Il caro max lo ipnotizza per tutto il primo il primo tempo, ma nel secondo soffre un po’ il calo generale della squadra oltre che quello del suo fisico. Per tutta la partita il mister gli ripete di non arrivare in ritardo negli interventi, ma niente, è più forte di lui….e a noi ci piace cosi!!

Sincronizziamo gli orologi:” che ore fate? -Le 10:30- 11:15-10:20-10:35…… vabbè facciamo a occhio che è meglio!!”” cit. lino banfi

 

FEDERICO CECCARINI voto 6,5

Ogni volta non si può fare a meno di sottolineare la sua corsa infinita , nata e cicatrizzata in quella giornata grigia del 11 ottobre 1912 quando di ritorno dalla classica corsetta quotidiana con un certo Forrest Gump ,  piomba sulla costa riccionese dopo aver fatto Milano –Riccione in 14 minuti secchi sfondando ogni record mai raggiunto nella corsa . Dopo tale evento ‘cezzionale ,quella piccola via finale riccionese che segnò gli ultimi passi del nostro atleta prese proprio il nome di Viale Ceccarini, in suo onore.

Oggi all’età di 104 anni ( portati malissimo) il caro Cecca prende sempre la scusa di avere una certa morosa di Milano , semplicemente per non perdere il vizio, di arrivare prima del treno,camminando veloce!

Continuando a parlare di cose ‘cezzionali, fu proprio lui ad aprire le danze nella partita, siglando un gol dei suoi, destro secco ,tendente a bucare il portiere! Si, spegne un po’ nel finale, stanco per aver corso poco.

LA PERLA VERDE

 

FILIPPO CAPRIOTTI voto 6.5

Lo avevamo lasciato come il bomber della squadra, colui a cui davi il pallone e poi andavi a farti un aperitivo alla garden che tanto ci pensava lui al resto; lo avevamo lasciato purtroppo, e nel frattempo lui si è un po’ smarrito sulla strada del successo . Così con il passare del tempo, ha provato a ritrovare il suo dribling secco con sterzata andandosi ad iscrivere a una ben nota scuola di danza chiamata “high school musical” ma l’amore per la danza finì presto dopo che ad ogni lezione una ventina di dodicenni non lo lasciavano in pace, cosi gli dissero di provare a cambiare il suo stile di gioco e divenne cosi il classico istruttore di nuoto ,ovvero stare a bordo piscina a prendere freddo perché tanto chi nuota non ti ascolta…insomma altra tega per lui! I  mesi passarono ma si sa che alla fine si torna sempre dal primo amore: il calcio! Cosi rieccolo qua il nostro fuoriclasse assoluto,tornato a rifarsi sentire in mezzo al campo, ovvero, l’unico posto dal quale non se ne andrà mai! Durante la sua assenza, la squadra ha trovato il suo gioco ed ora spera di tenerselo stretto per un po’ non più per farlo giocare da solo ma per sostenerlo, sempre!!

Si ripresenta cosi, mettendo la sua firma indelebile all’incontro! Resta con noi campione!

50 SFUMATURE DI FILO

SIMONE BAIOCCHI voto 7

Dopo un inizio un po’ opaco alla Alessio Cerci post pranzo in quel di milanello , il nostro arbitro di sfiducia , inizia a regalare sicurezze e belle giocate là davanti. Porta palla con la stessa eleganza di Omar Milanetto alla prima lezione di atletica leggera , ma d’altra parte offre ai compagni sponde e assist da manuale.

Stagione svoltata in positivo per lui, quando Banderas lo licenziò dal mulino bianco e in una gelida sera di dicembre incontrò un certo stephan el sharaawy. I due in quel incontro decisero di unire le loro doti balistiche e non, ovvero il fare biscotti da una parte e il giocare a calcio dall’altra e ne nacque un nuovo tipo di biscotto,di pubblicità ,di stile di vita , il tutto chiamato “ RINGO” . Questo ha portato serenità e futuro al nostro baio che ora è libero di mettersi in gioco al cento per cento ; i risultati si sono visti fin da subito sul campo! Peccato per il gol non arrivato!

 

Do you ringo??

 

ROBERTO MARCHETTI voto sì alla pace nel mondo ma non garantisco niente per quella nel calcetto

 

Per la prima volta il mister torna a casa con ancora qualche corda vocale in uso, senza fratture varie sparse per il corpo e con una discreta  serenità d’animo, nonostante la sconfitta dei ragazzi!

Essere allenatore non significa solo allenare,anche perché  non essendoci gli allenamenti(nel nostro caso) non sarebbe poi neanche cosi utile , ma essere allenatore significa dover educare, accogliere,ascoltare e unire un gruppo di ragazzi ognuno diverso dall’altro….per non parlare poi dell’organizzazione del campo, le divise,le borracce, la giornata di lavoro negativa e la moglie a casa che non vedi l’ora di riabbracciare ….il tutto facendo i conti con il proprio carattere! Così ne approfitto per fare i complimenti al nostro mister per dare tutto sempre, in ogni momento, per condividere tutto inclusi i propri sbagli con i propri giocatori, con la certezza di esserci per ognuno! Un mister che nell’ultima partita ha visto giocare a pallone la sua squadra e da qui vuole e deve ripartire insieme a loro!

Ogni volta, sempre più forti, anche per lui, il nostro mister!

 

“IL RISULTATO PUO’ MENTIRE,LA PRESTAZIONE NO” CIT. Z.ZEMAN

PAGELMONE -pagella calcistica a cura di Mone Fagioli-

giovedì, ottobre 22nd, 2015

Scrivere le pagelle di una partita di calcio è una delle fortune più belle che possano capitare dopo il domenicale piatto di tagliatelle al ragù della nonna ,ma solo se nella vita il tuo più faticoso impegno è quello di alzarti alle 13:18 per guardare studio sport rischiando di beccare gli ultimi secondi della diretta del grande fratello rovinandoti cosi tutta la settimana fatta di televisione e accessi su facebook; per me ,  purtroppo , non è cosi , per questo sarò più breve e sintetico cosi come le coperte vendute dalla Patti nazionale durante la pubblicità di eminflex, spacciate come pura lana merino a 120.000 euro ma da loro vendute a 5 euro e 30 incluso un set di pentole della chicco, una tv senza schermo e un viaggio turistico nell’impianto fognario di Napoli!

unnamed

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Venerdì  i ragazzi hanno portato a casa la terza vittoria, vincendo il nervosismo e svariate crisi intestinali… confermando che la panchina rimane  sempre il  più bel luogo di confessione tanto che Don franco ha inserito all’interno della partita uno spazio apposito per confessare , ma tranquilli per saperne di più uscirà un App a breve  , ci vorranno solo 180.000 euro per farla ma tranquilli la provvidenza ci aiuterà!

 

 

MONE FAGIOLI     VOTO 5.5

Ruolo: pagellista, allenatore, motivatore,organizzatore, psicologo, giocatore .

Il caso volesse che venerdi sera le molteplici assenze richiamassero la sua presenza fra i pali ; consapevole della sua agilità alla nonno ballotta e il suo senso della posizione stile Platinette ad un corso di fitness decide di accettare il compito. Subito mostra al pubblico pagante come si fa a non parare prendendo gol anche dall’arbitro , poi pian piano si riprende fra smanacciate e parate di naso. A fine primo tempo chiede il cambio fra il dispiacere degli avversari e applausi di incoraggiamento freddi come quelli che ricevevi da piccolo quando arrivavi ultimo al torneo della festa della parrocchia!

Dal lavapiatti al capo sala!

ALESSANDRO FLORENZI

 

MIRCO BOLDRINI    VOTO 6.5

Ruolo: ok ora siamo più invalicabili dell’Everest

Un altro bel acquisto per la squadra, l’ennesimo terminator del gruppo. Chiamato nel secondo tempo a fare qualcosa che assomigli ad un portiere , ruolo che a lui non dispiace! Un ragazzone abituato a mangiarsi a colazione pane e avversari , senza digerirli mai! Quando l’attaccante avversario ci ha provato ad andare in contrasto con lui, Mircone, non si è mosso di un millimetro, mentre l’altro se ne è tornato in difesa lasciando li qualche rotula, cinque o sei costole, una scarpa, parte della spalla, metà mento…. i suoi compagni hanno provato a ricomporlo ma vedendo l’ardua impresa, hanno deciso di spedirlo come materiale di vendita all’Ikea nel settore “risorse umane”.

USAIN BOLD

 

ALAN SANTINI    VOTO 7.5

Ruolo: per sbollire gli ci vogliono 5 minuti…neanche le lasagne di Giovanni Rana saprebbero far meglio!

Serata delicata la sua ma essenziale! Copre di certo il ruolo di miglior difensore della settimana , lottando alla pari con Barzagli , subisce i sei bicchieri di tavernello bevuti dall’arbitro prima dell’incontro , il che gli ha fatto un po’ perdere la testa come se fosse entrata Elena Santarelli in costume a chiedergli un passaggio a casa; il mister lo ha subito richiamato in panca ma solo per fargli recuperare la lucidità e la crisi ormonale!

SANTA SUBITO

PER SALVARE QUALCHE GRADO DELLA VOSTRA VISTA VI RISPARMIAMO LA FOTO DELLA SANTARELLI IN COSTUME…

 

CICCIO MISSIROLI    VOTO 7

Ruolo: passa una stagione estiva a fare il portiere e poi non ne vuole sapere di mettere un paio di guanti!!

Giornata storica per il capitano che sigla il suo primo gol del torneo, contento per aver raggiunto il record di Gennaro Ivan Gattuso. Non potevano sfuggire ai nostri occhi le sue doti ancora non scoperte da specialista del dribling, dopo un doppio passo che sembrava più  un “ batti i piedi per terra cosi le vipere scappano” ci siamo chiesti se da piccolino al posto di guardare i video del suo campione per imparare a portar palla, stesse sul divano a commuoversi davanti all’ultima puntata di Settimo Cielo . Chissà! In tanto per non inciampare sui propri passi gli consigliamo di seguire l’esempio del “grande” difensore della juve Giorgio Chiellini che si mise a giocare con due scarpe differenti per ricordarsi quale fosse la destra e la sinistra! Metodo per ora non efficace dato che il difensore bianconero fa ancora fatica a riconoscere i propri compagni e le misure del campo!

CRISTIANO ROLANDO

unnamed (1)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LUCA SIGNORINI    VOTO 7

Ruolo: giuro che Alfonso Signorini non è mio parente!

Porta a casa una buonissima prestazione , con tanto di doppietta e zero traumi fisici! Avvistato domenica alla classica festa di paese insieme al pluripremiato ( ma da chi??!) giubottino giallo , per azzardo ci siamo avvicinati per guardare la marca dell’indumento , ricevemmo un’opaca sorpresa nel leggere “VENDESI”. Non so sarà la nuova novità di Zalando! In campo comunque si dimostra un ottimo guerriero , quasi più di Mengoni, passando poi per un’esultanza tardelliana dopo il gol, concludendo con una vittoria che porta anche il suo nome!

ZALANDO SI IMPARA

unnamed (3)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MASSIMO MONTANARI    VOTO 8

Ruolo: avere le stesse possibilità di Kakhaber Kaladze di arrivare in serie A ma scegliere una via da musicista sulle orme dei sonhora e finley .

Si presenta al campo con la stessa acidità di stomaco di chi è appena sopravvissuto alla 24 ore di Mc donald’s e kebab ; se pur con l’aiuto di Ciccio, lo spogliatoio ricordava molto l’ambiente del bagno di love bugs quando Fabio De Luigi entrava munito di casco integrale e aspirapolvere per sopravvivere a una sobrissima Michelle Hunziker mentre lavorava sul trono del mondo!!

Nonostante l’immagine maleodorante effetto fogne di Calcutta che vi abbiamo donato il nostro Max ha regalato giocate di alta classe, gol di un certo tasso di difficoltà tanto da mandare in palla il tasto del replay e fiato che grazie alle 19 corse giornaliere sta raggiungendo un buon livello di durata!

Regali più ansia te per andare a correre che una donna il sabato sera quando è in ritardo e ancora non ha deciso cosa mettersi… Ma lo sai che ci piaci cosi!!!!!

NON E’ ARIA DI ROSE

unnamed (4)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SIMONE BAIOCCHI    VOTO 6.5

Ruolo: Vede la porta più di Enrico Ruggeri durante la partita del cuore , ma quando deve far gol ci ricorda molto le follie di Mattia Destro.

Gioca la sua partita offrendo sangue e spinte da pogo bulevardiano , ci mette fisico e tutta la dignità che gli rimane dopo i 12 tiri sparati addosso al portiere, uscito più bombardato del pulman del Gallipoli dopo il volgarissimo derby con il Lecce finito fra complimenti e pomodori in faccia! Al di là di tutto torna a casa con una buona prestazione , sopravvissuto alla prima partita giocata senza Gek!! Sua l’astuzia più geniale della partita, prima di farsi sostituire disse al mister :” prima di sostituirmi aspetta che segni!” ….. e così che finì la partita da titolare!!

Dimostra al mondo che fare i biscotti con Banderas al Mulino Bianco non è l’unica cosa che sai fare!!

ROSITA

unnamed (2)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ELIA FAGIOLI    VOTO  TRE’ PIU’ , NEL SENSO DI +++

Ruolo: Stasera sono più utile di un cartone animato per un pubblico di carcerati!

Voto che mi ricorda molto i cari prof alle superiori quando non avendo voglia di fare interrogazioni serie ti apostrofavano con domandine imbarazzanti quale la capitale del Liechtenstein regalandoti il vergognoso “+” o “-“ a seconda della sensatezza della risposta; ma che in fondo nel voto, contavano solo i meno!  Ecco al nostro caro panchinaro di fiducia ne abbiamo dati addirittura tre’ di questi + sintomo di una lievissima utilità calcistica fatta di conteggio minuti e appunti sulla partita! Il male sta passando, l’utilità sta crescendo , gli avversari sono avvisati!

PIU’ – MINO

Ps: consiglio per tutti gli studenti : alla domanda sopra citata “ capitale del liechtenstein” rispondere “lichsteiner” vuol dire solo una cosa : prendersi una vagonata di meno dalla prof ma solo perché è convinta che lichsteiner sia una parolaccia tedesca ma dall’altra parte ricevere il rispetto di tutta la classe, inclusa la donna della vostra vita che fino a quel momento non si accorgeva di voi neanche se vi leggeva sul registro ! A voi la scelta!

 

ROBERTO MARCHETTI    VOTO    SI’ A MARCHETTI IN NAZIONALE

Ruolo: Per fare l’allenatore servono solo due cose : calma e sangue freddo!

Il mister porta a casa altri trè punti ossigenanti per la squadra, nonostante le assenze lo avevano quasi convinto a fare un girettino verso la Lourd. Come sempre bravo nei cambi e a chiamare i due time- out nel momento giusto , ricordando molto le tattiche di Micheal Jordan nel suo momento di miglior forma quando giocava con i looney tunes !! Inoltre sta migliorando anche sul piano relazionale con gli addobbi del campo, questa volta, infatti, non si sono registrate anomalie o denunce quotidiane! Da riportare la sgambata alla Mourinho all’ennesimo gol di Max , gasato più di Luca Dirisio dopo aver letto il titolo della sua canzone in questa pagella!!

ZERU TITULI

unnamed (9)

PAGELMONE -pagella calcistica a cura di Mone Fagioli-

domenica, ottobre 18th, 2015

Altra vittoria da mettere in cassa per i nostri ragazzi che, se pur giocando a orari serali da camionisti vengono sempre accompagnati da tifosi e ultras; fra le più presenti ricordiamo la Nina, la Pinta e la Santamaria capitanate dalla Vale Rastelli che si aggiudica il Guinnes World Record per aver capito dopo SOLE due partite l’uso delle porte in una partita di calcio! Per non parlare poi dell’esordio in curva di un certo Mattia Fraternali in arte Fruda accolto con la stessa euforia e attesa di chi accoglie Fabbri Fibra in un concerto per musica seria! Insomma ….la squadra non si può certo lamentare se si parla di sostegno fuori dal campo e proprio sulle ali di queste belle presenze vi regalo il classico pagelMone!!

 

LUCA ARLOTTI    VOTO 7

RUOLO: L’UNICO CHE SE PRENDE PALLA CON LE MANI NON VIENE INSULTATO IN TUTTE LE LINGUE DEL MONDO!

La squadra era già pronta per vedere la sfilata dei vestiti della caritas di Zamma, ma la sua assenza non ha permesso questo acidissimo spettacolo, bensì ha lasciato il posto al caro Arlo , la classica vecchia roccia che giocherebbe in porta persino in una partita di basket. Gioca una partita offrendo tattica e svirgolate da perfezionista, per poi stupire tutti nel secondo tempo, quando per cause più che ignote decide di togliersi i guanti e giocarsela a mani nude (non siamo chiamati ad indagare a fondo su tale gesto, ma in caso di secchezza nasale, provateci voi a scaccolarvi con i guanti da portiere!! Un po’ di logica ragazzi) .

Grazie per la presenza sempre gradita, te che sei il classico portiere volante! Alla prossima chiamata…

PIZZA FLASH

unnamed (6)

 

 

 

 

 

 

 

 

ALAN SANTINI    VOTO 7

RUOLO: SPACCA !!

Partita la sua che rasenta la perfezione, peccato che gli sia mancato il gol. Atteggiamento da professionista già a partire dall’allenamento, cosa che al mister non è passata in osservata. L’ultimo ad uscire dal campo e il primo a proporre il lowenbrau; sopporta una divisa dalla manica lunga e il tessuto soffocante, lui che il 23 di gennaio è capace di presentarsi in canottiera. Insomma un bel esempio per tutta la squadra…un po’ come Hulk, perfetto …basta non farlo arrabbiare. Non ha paura di nessuno, dall’avversario a chi in famiglia tenta senza speranza di frenarlo con le sue bionde!! Se si mette in testa una cosa quella è e sarà!

RADIAZIONI GAMMA E BRUCE BANNER SONO UN FUMETTO……LUI NO!!

unnamed (2)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CICCIO MISSIROLI    VOTO 6.5

RUOLO: “Ciccio lo vai a dire a tua sorella “  Cit. ( Aldo, Giovanni e Giacomo)

Gioca 13 partite di calcetto a settimana, 2 tornei mensili di subbuteo per uomini senza dita, per stare in forma gli hanno consigliato di nuotare facendo qualche vasca al giorno ma lui, avendo solo la doccia in casa, ha scelto di farsi da boa a boa per il binario Bellaria-Riccione! Insomma, essere stanchi non sempre è una scusa! Si presenta così alla partita “leggermente” affaticato con qualche alga strano sul braccio ( Ah no scusate, quella è la fascia da capitano) ; il mister lo fa partire dalla panchina per sguinzagliarlo nei minuti che contano( non mi chiedete quali sono perché non li so) . Comunque sia il minuto arriva puntualissimo proprio quando il più abile fra gli avversari si stava divertendo un po’ troppo a fare certi giochetti con la palla, che al nostro capitano proprio non vanno giù. Così gli bastarono 30 secondi per entrare,attendere,caricare il pestone destro e prendersi il giallo , neanche Edgar Davids quando era nervoso!

Grazie capitano!

A BELLARIA IL MENU’ FISSO E’ SOLO: TIBIE E PERONI!

unnamed

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LUCA SIGNORINI    VOTO 6.5

RUOLO: I TUFFI DI TANIA CAGNOTTO NON SONO UNA MODA DA SEGUIRE

Esordio per lui con tanto di divisa ancora maleodorante dal 1492 , anno famoso per l’acquisto delle maglie da gioco del punto. Parte dalla panchina insieme al capitano e insieme a lui scatena un asfissiante “alla meglio delle 37” di partite a sasso,carta forbice per decidere chi per primo dovesse prendere il cartellino giallo…bhe sapete già il nome del vincitore!

Il ragazzo ha ancora pochi minuti nelle gambe per questo dovremo attendere la prossima partita per i particolari tecnici, per il resto posso dirvi che è un ’92 nei panni di un over 25, che ha fatto da taxista al grande Fruda, uno dei pochi a recitare la forma moderna del Padre Nostro e che verso la primavera indossa un giubottino giallo canarino che ricorda molto i tempi delle tute di shoe shine e destination calabria fissa nell’mp3 con Ciccio Graziani che la domenica mattina mordeva cappellini dal nervoso sulla panchina del Cervia . Se pur entrando negli ultimi minuti ha fatto il suo lavoro da “ frega palla e riparti” e questo basta  al mister come prima impressione! Da riportare l’episodio più duro della serata che lo battezza anche nel ruolo, nonché il carpiato “perfetto” con atterraggio di schiena per superare il portiere avversario , invidiato da tutti i tuffatori filippini!!  Ti aspettiamo titolare e tutto intero caro Signo!

STILE E GIUBBOTTO DA VENDERE PER LUI

unnamed (5)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MASSIMO MONTANARI    VOTO 7.5

RUOLO: LA PROSSIMA VOLTA CHE MI DATE 6 IN PAGELLA GIURO CHE PER DISPETTO ARRIVO PUNTUALE

Si riscatta a pieni voti dalla prestazione soft della scorsa settimana, il mister sa che può essere l’arma in più e lo rilancia subito titolare dandogli piena fiducia e di certo non si è sbagliato! Regala più emozioni della pubblicità di vecchia Romagna con le sue giocate cariche di spaccate, rotazioni improvvise, e danze capaci di rendere misera la grande prestazione di timon e pumba quando danzarono per distrarre le iene ( altri tempi quelli) ! Insomma quando sfodera la sua classe è uno spettacolo stare a vederlo! Sigla anche una sonora doppietta giusto per arrotondare l’ottima prova e far sentire in colpa chi la scorsa settimana gli aveva dato appena la sufficienza! Ecco subito si svela il segreto del voto…stimolo al di là del numero!

HAKUNA MATATA

 

unnamed (1)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SIMONE BAIOCCHI    VOTO 7

RUOLO : DA DAFINIRE

Il nostro gigante buono è chiamato a giocare una partita di qualità e attenzione non indifferenti! Il suo accompagnatore di sfiducia Giacomo Colarusso è sempre presente ma questa volta ha deciso di contenersi e limitarsi ad un tifo umano , anche se qualche voce dallo spogliatoio assicura che stia organizzando una mafiosata extracomunitaria con tanto di gommone e remi in plastica pregiata per portare in Italia tutto il cast di cherleader di high school musical in onore del suo eroe! Chi vivrà….vedrà!

In tanto, in campo, il caro Baio gioca la sua partita di spessore , e attende il momento giusto per ricoprire il suo ruolo naturale, quel posto dove ogni volta che torna si sente a casa, ovvero la punta centrale! Non vede l’ora di dimostrare al mister il suo valore la davanti e chissà magari anche complicargli la vita nelle scelte dei titolari , cosa che noi ci auguriamo a tutto cuore! Si porta a casa la gioia del gol ancora una volta cosa che per un attaccante è vita, rispolvera l’arte del pressing asfissiante e quando ha saputo dell’assenza di Filo nella prossima partita rimase immobile , in estasi, ricordando un po’ la faccia di tutta la platea di ciao darwin quando entrava madre natura , dispiaciuto per il compagno ma consapevole di avere una grande occasione in campo!

 Gioca come sai, al resto ci pensa gek!

NON MOLLARE MAI, SE LO FAI, GIRATI DALL’ALTRA PARTE

 

unnamed (8)

 

 

 

 

 

 

 

FILO CAPRIOTTI    VOTO 8.5

RUOLO: GLI HO DATO 8 LA SCORSA VOLTA CHE HA FATTO 3 GOL, QUESTA VOLTA NE HA FATTI 6…. SE VA AVANTI COSI TOCCA VALUTARLO IN TRENTESIMI STO RAGAZZO!

A fine partita mi sono avvicinato alla dirigenza del torneo e c’erano due signori che aggiornavano la lista capocannonieri con i gol della serata. Ecco si sentiva solo il nome di Filo …sembrava di sentire Sgarbi con il suo “capra” nazionale!! Il classico bomber di razza capace là davanti di fare reparto da solo inclusi clan, noviziato e lupetti ( battuta sottilissima solo per pochi) , le sue reti sono frutto di una squadra che lo segue , non è il salvatore della squadra , tanto meno il fenomeno di turno ma è semplicemente colui che raccoglie il frutto di chi difende,para,ruba palla,lo cerca! Dopo il trecentesimo dribling subito dal nostro ragazzo la difesa avversaria è andata di gruppo a fare il test alcoolico e risultando positiva è stata costretta a procurarsi tende e sacchi a pelo per passare li la notte! Per non farsi mancare nulla, a 2 secondi dal cambio , decide di infortunarsi confermando cosi l’assenza per la prossima partita! A fine gara confesserà ai nostri microfoni :” l’infortunio è voluto: l’ho fatto per la squadra, per dare la possibilità alle altre squadre di competere con me per il titolo di capocannoniere, per la pace nel mondo e per verificare lo staff medico della squadra che puntualemnte…non è intervenuto!!” … insomma come direbbe Arrigo Sacchi :” quanta umiltè billy”!!

APPESI A UN FILO

 

unnamed (3)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ELIA FAGIOLI    VOTO NO TRC  ( voto che prende spunto dalla scritta più inutile della storia dopo “ si prega di chiudere “ sulle porte delle CHIESE!!!!!!)

Purtroppo l’infortunio sembra prolungarsi almeno per qualche decina di anni, ma noi ci crediamo e ce lo teniamo sempre vicino in panca! Il mister ho provato a dirgli scaldati ma lui ,non abituato a tale ordine, è andato a comprarsi copertoni della nonna e borse dell’acqua calda , sudando sette camicie per tutta la partita! Per ora la sua utilità ci ricorda molto l’assistente dell’assistente del Guinnes World Record , addocchiato durante la premiazione della Vale, ovvero colui che per un programma intero fa finta di essere utile!

Tranquillo , so che presto ci delizierai con le tue giocate , per ora solo relax e pomate , al resto ci penseremo!

LOTTA PER NOI RENATA TOSI

unnamed (4)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ROBERTO MARCHETTI    VOTO SI…. AL RINFORZO IN GOMMA DEI PALI DEL TENDONE DEL CAMPO!

Non c’è niente da fare , il nostro mister ( per fortuna) mette anima ma soprattutto corpo nel seguire la squadra attimo per attimo, nelle gioie e nelle difficoltà! Dopo la settimana scorsa , a causa del volume leggermente alto della sua voce, si è pensato di ricoprire con le classiche scatole delle uova  le pareti del campo in modo da insonorizzare il tutto; inoltre, oggi, la morciano calcio in cooperativa con il reparto ortopedia dell’ospedale di Rimini, si è mossa per ricoprire con gomma i pali in ferro del campo dopo che sono stati presi a calci dal nostro mister in seguito ad un gol mangiato! Il mister se la è cavata con un dolorino fantozziano al piede e il merito di aver fatto cambiare tutto l’arredamento del campo in sole due settimane di presenza!!

Non so a voi, ma a noi piace sempre di più!!

“ MANNAGGIA A TE E A CHI TE FA GIOCA’”

unnamed (7)

 

 

Foto della partita 02/10/15 a cura di Matteo Lepri

martedì, ottobre 6th, 2015

PAGELMONE -pagella calcistica a cura di Mone Fagioli-

martedì, ottobre 6th, 2015

Eccomi qua, pronto e carico per narrarvi le eroiche gesta calcistiche della squadra del punto giovane che venerdì scorso ha dato inizio al suo campionato nel famosissimo stadio morcianese , cioè non proprio stadio, diciamo un tappeto verde in sintetico eretto fra un ammasso di erba e pozzanghere dove di solito i nonni scommettono pensione e futuro giocandoseli a bocce! Insomma il nostro MATER stadium lo supera alla grande! Dato che mi hanno chiesto di fare poca pubblicità parrocchiale passo subito alla partita, ai nostri ragazzi e alla loro prima partita insieme. 

Come potete ben immaginare la prima partita è sempre quella della conoscenza, della visione di gioco , della scoperta dei propri giocatori eppure i nostri ragazzi fin dai primi urlacci del mister hanno dimostrato subito di essere squadra, come se si conoscessero da una settimana ma lunga una vita. Per non parlare poi del comandante della nave, la guida e il punto di riferimento, che con il suo modo di fare leggermente esplosivo , tanto che a fine partita fu l’unico a fare il test antidoping , ha trascinato la squadra alla vittoria . Un 7 -2 finale per i nostri giocatori che ora vi racconterò attraverso commenti e pagelle….buona lettura del PAGELMONE.
 
  
MATTEO ZAMMARCHI per gli amici ( i suoi) ..zamma!! VOTO 7.5 
ruolo: saracinesca.
Costruisce un muro davanti alla porta fatto di forza, tenacia ,riflessi e qualche sigaretta, un muro che viene trafitto solo due volte in 50 minuti ma solo perchè è vestito talmente male che a vederlo veniva scambiato per quei muratori romeni di periferia , spaventando chiunque gli si avvicinasse ( La felpa pezzata dell’everlast era dai tempi di  “tengo la camisa nera” al festivalbar che non la si vedeva) . Vedi foto di squadra.
Sua l’azione più pericolosa della serata quando a 30 secondi spaccati dall’inizio della partita fa venire il primo coccolone al mister avvisandolo che probabilmente non ci sarebbe stato. A tal notizia le tonalità di colori sul viso del mister ricordavano molto quelle di fantozzi dopo aver inghiottito il tordo intero, ma , sul blu tenebra fu rassicurato…falso allarme….Zamma c’è!! 
Buona la prima per lui .
ZAMMA BIANCA
 
  
MARCO MISSIROLI  ma per il mondo incluso inferno ,purgatorio e paradiso…..ciccio!! VOTO 7
ruolo : o la gamba o il pallone.
L’esperienza,la carica,il carattere,la conoscenza di frasi effetto da dire nel pre-partita ma soprattutto la vecchiaia gli garantiscono la fascia da capitano.
Gioca una partita senza sbavature, facendo sentire la sua presenza sulle tibie di ogni avversario; tiene su la squadra nei momenti di difficoltà e verso la fine del primo tempo, in carenza di ossigeno, chiede disperatamente un polmone nuovo ma vedendo che l’unico libero era quello di zamma , accetta di farsi cambiare per rifiatare un po’. Era da quando colorava le cornicette alle elementari che non prendeva in pagella un voto cosi alto!! 
Grazie per esserci.
CAPITANO,MIO CAPITANO.
 
 
MASSIMO MONTANARI  io lo chiamo Max , voi fate come volete !! VOTO 6
ruolo : adesso no, è troppo presto.
Qualche leggerezza di troppo in mezzo al campo non gli permettono di esaltarsi come lui sa fare. La sua classe non si discute così come la sua voglia di danzare con il pallone, ricordando molto le nostre care nonne che sulle note di “romagna mia” davano del filo da torcere all’intero casting di step up. Partecipa anche lui insieme a Ciccio alla campagna acquisti per ossigeno e polmoni , tanto che sugli spalti si stavano già organizzando per girare l’ultima puntata del dottor house.  
Migliorerà giorno dopo giorno ma nel frattempo ci godiamo il fatto che in caso si dovesse presentare l’inno di squadra noi saremmo quella più intonata del campionato. 
Inutile dire che hai dato il massimo…
OSSIGENO E DESTRO SECCO PER COLAZIONE
 
 
FEDERICO CECCARINI per gli amici  “viale” ( no non è vero) !! VOTO 7
ruolo: “in pole con hamilton e alonso ,la differenza è che io sono a piedi.”
Altro giocatore dotato di grande forza fisica e fiato da vendere. Corre cosi tanto che hanno deciso di girare pure un film su di lui ;” la vita è come una scatola di cioccolatini,non sai mai quello che ti capita” è la sua frase più celebre. Alleva gamberi e a ping pong è imbattibile! 
Il risultato finale porta anche la sua firma .  Quando a fine partita gli chiesero se avesse bisogno di un passaggio, lui rispose ” no grazie, vado a piedi che faccio prima” !!
Sei un bel motorino li in mezzo.
CORIII FOREST CORIII
 
 
ALAN SANTINI come tutti gli “alan ” del mondo …viene chiamato…Alan! VOTO 7
ruolo: “ciccio a volte fa passare l’avversario tenendo con se il pallone…io no! L’avversario non passa a prescindere” .
Gli è bastato giocare una partitella al Mater Stadium per convincere il mister che nella squadra ci sarebbe stato bisogno anche di lui( da ammettere che in quella partita avrebbe fatto una bella figura anche la Nazionale disabili visto il ritmo di gioco), Al di la di tutto il mister lo ha richiesto insistentemente e nel giro di 6 minuti netti era già uno di noi.
Gioca una partita di sostanza come le due medie che si scola a fine gara. Segna e si diverte , il massimo per chi il giorno prima immaginava di tutto fuorchè di giocare nella squadra del punto giovane.
Ora manca solo di vederti chirichetto alla messa del giovedi ….va in pace!!
SAN-TINI 
 
 
SIMONE BAIOCCHI ma per tutti ,inclusa la sua carta d’identità … Baio!! VOTO 6.5
ruolo: in difesa non mi vogliono neanche per giocare a biliardino.
Suo è stato il gol del 2 a 2 che ha riportato serenità e speranze alla squadra. Guarda tutti dall’alto verso il basso ma solo perchè è alto 3 metri. Vive una partita di pazienza e sacrificio , ma soprattutto ci tengo a sottolineare la pazienza, messa a dura prova da un suo fan accanitissimo sulle tribune ( ovvero trè sedie tra cui due rotte) , che alle 3 di notte ancora gli mandava i messaggi incitandolo a far gol; il caro Baio per non fare l’abbonamento dallo psicologo decise di bruciare direttamente la sim. D’altronde se i giocatori in serie A hanno modelle e veline come tifose , è giusto che in un torneo di calcetto a Morciano, Baio, abbia Giacomo Colarusso….per forza!! 
Ottimo il primo impatto…continua cosi!
FRUTTA CHE PASSIONE
 
 
FILIPPO CAPRIOTTI …..L’ho chiamato poche volte dato che lo conosco da 4 minuti ma penso che Filo possa andare , vedete voi insomma! VOTO 8
ruolo: quello che fa gol, non so di preciso nel calcetto come si chiami.
Un 8 che visto da un’altra prospettiva sa di infinito, come del resto il suo fiato. Uno che a fine primo tempo ti dice ” bene ho rotto il fiato adesso inizio a correre” dopo che lo ha fatto per 25 minuti ad alti ritmi vuol dire : o che ha seri problemi mentali o ha i pomoni d’acciaio. Dando un’occhiata alla squadra spero sia la seconda ipotesi altrimenti siamo messi malissimo qua. 
L’ultimo arrivato in squadra ma il primo a segnare , per ben tre volte. Volte che sarebbero state anche 10 se di mezzo non fossero intervenuti pali,traverse ,le preghiere del portiere avversario appena tornato da Lourdes, visioni mistiche,il riflesso del sole,l’invasione di suocere selvagge del Nord Africa  e il famosissimo piede a banana! Un ragazzo che profuma di bella scoperta , ora in attesa di conferme.
“VAI A FAR GOL TANTO GLI AVVERSARI HANNO PAURA DI TE” cit. R.M.
 
 
ELIA FAGIOLI… Il ragazzo con il nome più corto del mondo ma è quello con il maggior numero di soprannomi, io lo chiamo fratello! 
VOTO M.V.P  (Meglio Vederseladalla Panchina) 
 
 
ROBERTO MARCHETTI … ora chiamatelo MISTER!  VOTO  s.v. (senza vergogna)
L’arbitro non fa in tempo a fischiare il calcio d’inizio che lui si è già magnato 12 cappelli,10 sedie e tutti i pali che sorreggono il campo a causa dei gol sbagliati. A metà del secondo tempo l’arbitro gli chiede di abbassare un po’ i decibel della voce visto le lamentele da parte di qualche abitante della Carpegna. Richiesta tra l’altro non soddisfatta dal mister, che giustamente ha continuato a tenere svegli i ragazzi caricandoli secondo dopo secondo ( anche perchè altrimenti cosa ci starebbe a fare li ?!?! ). Un bel esempio per chi in pubblico è timido e di poche parole. 
Per chi lo conosceva è stata un’emozione vederlo cosi preso dalla partita , per chi non lo conosceva invece non è stato facile pensare che fosse sobrio al  100% .Insomma, l’uomo giusto per noi, ci voleva!!
“C’è IL 4-5-1 O 4-4-2 , IO INVECE USO UNA COSA DIVERSA : IL 5-5-5!! ” 
 
 
Un grazie di tutto cuore a chi ci è venuto a vedere, sostenendo la squadra come veri ultras!! L’invito è rivolto sempre a tutti, dai mortali ai super eroi, quindi sentitevi tutti tirati in causa! Vi aspettiamo venerdi , sempre ore 22.30 a Morciano. 
CIAOO BELLI!!

Rinasce la squadra di calcio del Punto Giovane

lunedì, settembre 28th, 2015

welcome

Riparte la squadra di calcio con campionato CSI di calcetto…