PuntoGiovane

Testimonianza di Sofia III D liceo Volta

Eccoci qua, giunti alla fine di un’esperienza tutta da raccontare. Siamo arrivati qui domenica sera credendo che sarebbe stata una convivenza molto normale, con qualche risata, qualche pianto, e qualche litigata. Invece, si è rivelata tutta un’altra storia: possiamo dire di andare via di qua con un sorriso stampato in faccia, con le guance rigate dalle lacrime e tanti ricordi impressi nella mente. Ricordiamoci di quei cortissimi pomeriggi, perché volati, passati seduti su quelle poltrone con i joistick in mano, gli occhi incollati sullo schermo ad urlare per ogni partita alla Wii persa o vinta che fosse. Ricordiamoci delle sveglie di Gazzo messe alle 06.00 di mattina per farsi la doccia alle 06.40, delle partite giocate a bigliardino contro Bersani, della voce fioca ma potente della Semprini mentre ci spiegava matematica al pomeriggio, dei momenti passati dopo le due ore di studio obbligatorie a correggere le verifiche di storia e geografia dei bambini della Francy ma, soprattutto, non dimentichiamoci di martedì sera durante il quale abbiamo scoperto di volerci veramente bene e di essere una grande famiglia. Una famiglia unita nonostante tutte le diversità, le stranezze, le ansie, le paranoie ed i problemi mentali che affliggono ognuno di noi. Ricordiamoci inoltre della serata del lunedì, durante la quale abbiamo giocato ad Angeli e Demoni, con Andrea che accendeva e spegneva quella maledetta lampada accecandoci tutti, e della serate di mercoledì, che è stata per noi un momento di riflessione e di crescita personale. Dovremmo scusarci con la Vero per la confusione fatta nei corridoi mentre lei già dormiva, con don Franco per la musica a tutto volume durante i vespri, e anche con coloro che abitano qui, per la rottura di qualche piatto e bicchiere. Personalmente questa esperienza mi ha fatto conoscere meglio i miei compagni di classe ed anche me stessa. Per la prima volta mi sono sentita veramente importante e parte di una vera famiglia. Vi voglio bene ragazzi! Grazie per questa convivenza FOTONICA!Sofia   

email

Lascia un commento